Alberto Fracasso Beatport

Biography

English Version (versione Italiana più avanti)

Born in Rome, at the age of six Alberto started playing the Piano and realizing his very first compositions. During the adolescence he’s fascinated by electronic music in general and he begins to play in several Clubs. In the 2007 he joins Mystika Records staff as a dj/producer and he realizes his first album “0.1 ep” that reaches a good result on both national and international level, and in the same year he starts the “Delv & Debox” project with Andrea Roma, giving breathe to sounds from minimal to techno passing by electro and chill-out melodies on foreign labels. The 2008 starts with “Mario Super Ep” released on Mystika Records, that soon becomes played in the most important Italian parties. During May and June he realizes two remixes for Ark of Lys (Mass Destruction) and for Mcj (I Can) on Housetraxx and Italobusiness, that achieve great results in Techno Minimal and Progressive Beatport Charts, and that are played by artists like Popof, Zappalà and Richie Hawtin. Again in 2008 releases with Andrea Roma “Alkaline Ep” on Noir Music Vinyl & Digital, supported by djs like Audiojack, Mark Kinghit and Noir, that immediately gets to the top positions in Beatport charts and that will be included in “Dark Stars” Compilation on Noir Music together with releases by Tocadisco, Nori, Deadmau5, Funkagenda, John Acquaviva, Amo, Navas and others.In 2010 he starts the group “Stop Music Fakes: Save Beatport from self-buyers” against the rising phenomenon of fake bigs and against the purchase of fake chart positions by fame-hungry artists. The group gains a decent relevance and lead to the removal of some tracks from Beatport Charts and lead part of consumers and producers of dance music to a larger awareness to the Payola phenomenon.

Nato a Roma Alberto si avvicina alla musica all’età di 6 anni, quando intraprende lo studio del pianoforte e realizza le sue prime composizioni. Insieme con l’adolescenza arriva il primo contatto con il mondo dei club e successivamente, grazie all’aiuto di un amico, il passaggio alla consolle e all’elettronica insieme con le prime esperienze in varie discoteche romane. Nel 2007 si unisce alla Mystika Records realizzando il primo album “0.1” Ep che ottiene un buon risultato sia a livello nazionale che internazionale, inoltre avvia con Andrea Roma il progetto Delv & Debox per dare sfogo a molteplici sonorità dalla techno all’elettronica e chillout su etichette estere. Il 2008 si apre con “Mario Super Ep” sempre su etichetta Mystika che diventa subito tormentone di importanti party italiani. Tra maggio e giungo realizza due remix per Ark of Lys (Mass Destruction) e per Mcj (I can) rispettivamente su Housetraxx e Italobusiness, che ottengono ottimi risultati nelle chart Tecno Minimal e Progressive di Beatport e vengono suonati da artisti del calibro di Popof, Zappalà e Richie Hawtin. Sempre nel 2008 pubblica con Andrea Roma l’album “Alkaline Ep” su Noir Music in supporto vinile e digitale; l’ep, supportato da dj come Audiojack, Mark Knight e Noir, subito arriva tra le prime posizioni nelle chart di beatport e in seguito verrà anche inserito nella compilation “Dark Stars” di Noir music accanto a tracce di Tocadisco, Noir, Deadmau5, Funkagenda, John Acquaviva, Amo, Navas e altri. Nel 2010 apre l’iniziativa “Stop music Fakes: Save Beatport from autobuyers” contro il crescente fenomeno dei falsi big e contro l’acquisto di posizioni finte in classifica tramite l’autoacquisto delle proprie tracce da parte di artisti affamati di successo. L’iniziativa acquista un discreto successo e porterà alla rimozione di alcune track dalle classifiche ed ad una presa di coscienza generale da parte di consumatori e produttori discografici riguardo al fenomeno della Payola.